Confettura di albicocche e vaniglia (con pancakes)

confettura di albicocche e vaniglia

confettura di albicocche e vaniglia

Confettura di albicocche e vaniglia

Adoro le albicocche e purtroppo sono già finite, quelle buone sono finite, perché al supermercato ancora se ne vedono, ma sono dure e hanno un sapore non proprio estivo.

Quelle che ho utilizzato per la confettura invece, erano imperfette e dolcissime, ne ho comprate tante e la confettura l’ho preparata per sentire il profumo ed il sapore di questo frutto anche fuori stagione. Poi però succede che difficilmente riesco a lasciarne una scorta per l’inverno, ce la mangiamo molto prima.

Pazienza, arriverà un’altra estate e ci saranno altre albicocche.

Per la confettura ho usato il metodo Christine Ferber, quello della macerazione di frutta e zucchero prima della cottura. E da Christine Ferber stavolta ho preso anche la ricetta, perché alle albicocche ho aggiunto la vaniglia che ne ha intensificato il profumo senza alterarne troppo il sapore: ne è uscita una confettura squisita, non troppo zuccherata, come piace a me.

Una colazione coi fiocchi

Un piccolo vasetto lo abbiamo utilizzato subito, per la colazione della domenica che abbiamo deciso di rendere ancora più golosa preparando i pancakes.

Li abbiamo preparati senza uova e senza burro, sono squisitissimi e spalmati di confettura sono ancora più buoni.

confettura di albicocche e vaniglia

Doppia ricetta

Dunque vi lascio non una, ma due ricette, provatele entrambe se vi piacciono, ne vale la pena!

confettura di albicocche e vaniglia
Print Recipe
Confettura di albicocche e vaniglia con pancakes
per un'ottima colazione
Porzioni
3 vasetti medi
Ingredienti
Per la confettura
  • 800 g di albicocche sbucciate e senza nocciolo
  • 400 g di zucchero
  • 1 limone (il succo)
  • 1 mela
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
per 8/10 pancakes
  • 140 g di farina
  • 1/2 bustina di lievito
  • 1 cucchiaio di zucchero
  • 250 ml di latte
  • 2 cucchiai di olio di semi
Porzioni
3 vasetti medi
Ingredienti
Per la confettura
  • 800 g di albicocche sbucciate e senza nocciolo
  • 400 g di zucchero
  • 1 limone (il succo)
  • 1 mela
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
per 8/10 pancakes
  • 140 g di farina
  • 1/2 bustina di lievito
  • 1 cucchiaio di zucchero
  • 250 ml di latte
  • 2 cucchiai di olio di semi
Istruzioni
  1. Lavate e asciugate le albicocche. Io le ho sbucciate con il pelapatate ma potete tranquillamente utilizzarle con la buccia (sopratutto se sono bio) poi snocciolatele. Tagliatele a pezzetti e versatele in una pentola, unite il succo di limone, la mela tagliata a pezzetti e la vaniglia. Mescolate e lasciate macerare per un po', il tempo necessario che lo zucchero si sciolga. Portate la pentola su fiamma bassissima e aspettate il primissimo bollore, poi spegnete e lasciate raffreddare. Coprite con un foglio di carta forno a filo e trasferite in frigorifero per una notte.
  2. Il giorno dopo, rimettete la confettura sul fuoco e lasciate che riprenda il bollore, poi abbassate un po' la fiamma e lasciate cuocere, schiumando di tanto in tanto per ottenere una confettura più limpida. Saranno sufficienti trenta - quaranta minuti di cottura ma la prova piattino è necessaria: un piattino freddo sul quale far colare un po' di confettura per vedere se rapprende, se lo fa è pronta. Versate la confettura nei barattoli sterilizzati e chiudeteli ermeticamente.
pancakes
  1. In una ciotola mescolate farina, lievito e zucchero. Aggiungete il latte e l'olio amalgamando fino ad ottenere un composto liscio e senza grumi. Qualora vi sembrasse troppo liquido aggiungete un altro cucchiaio di farina.
  2. Scaldate una padella antiaderente e versate almeno due cucchiai di composto. Lasciate cuocere 30-40 secondi fino a quando non vederete formarsi delle bollicine. A questo punto con una paletta rigirate il pancake e lasciatelo cuocere anche dall'altro lato. Continuate fino a finire l'impasto.
Recipe Notes

Se non amate i pezzi di frutta nella confettura utilizzate un frullatore ad immersione prima della seconda cottura per ottenere la consistenza desiderata.

Se amate le confetture sul mio blog ne trovate un po’, date un’occhiata se vi va

Confettura di pesche noci e tè verde alle rose

Confettura di pesche tabacchiera

Confettura di fichi e pere

Confettura di nespole

Confettura di uva fragola

Confettura di fragole favetta

Confettura di ciliegie

Lemon curd

More from Marina Riccitelli
La Fabbrica della Pasta di Gragnano
Un settimana di intenso lavoro non mi ha permesso di dedicarmi a...
Read More
Join the Conversation

4 Comments

  1. says: edvige

    Purtroppo confetture non vanno più per me. Uso giusto una punta.quelle solo frutta della Rigoni, farle non mi conviene. Albicocche….è difficile trovarle buone sono meglio le percocche almeno sono saporite e di sente l’albicocca.
    Operazione….dipende da me da come sopporto e accetto il viaggiare dei fili. Buona giornata grazie di essere passata.

  2. says: Daniela

    Ma che bontà questa confettura con la vaniglia. In casa mia è mio marito che si occupa della preparazione delle confetture che conserva per l’inverno, anzi ora con più entusiasmo visto che ne conserva anche per il nipotino 🙂
    Vi siete regalati una deliziosa colazione!
    Un abbraccio e buon mese di agosto!

Leave a comment
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.