Bruschetta al pecorino

bruschetta al pecorino
bruschetta al pecorino

Gita fuori porta? Perchè non organizzare una grigliata?!

eccolo il tema de L’Italia nel piatto per il mese di aprile. A chi non piace fare picnic con la bella stagione che sta arrivando? durante una scampagnata c’è spesso qualcuno che accende un barbecue e tra spiedini, salsicce e verdure, le bruschette ci stanno sempre bene, io ne ho preparata una, anzi alcune, al pecorino.

Leggendo su siti e riviste specializzate ho scoperto che gli amanti del barbecue amano grigliare il formaggio: è un alimento che avendo bisogno di poco calore per evitare che fonda completamente, viene generalmente grigliato quando il calore diminuisce, quindi alla fine della grigliata.

Naturalmente solo alcuni formaggi sono adatti alla griglia, si tratta di quelli a pasta dura, semidura, e poi ce ne sono altri come il tomino o quelli a pasta filata come la scamorza. Qualche esperto consiglia di tenere il formaggio qualche minuto in freezer prima della cottura.

Ho scelto i miei formaggi tra i prodotti DOP del Frusinate. In particolare, ho grigliato il Pecorino di Picinisco ed anche un singolare formaggio aromatizzato con origano e peperoncino chiamato, mi hanno detto, Garibaldino. Ma se del pecorino di Picinisco ho letto tantissimo, del Garibaldino non ho trovato alcuna traccia sul web, ma era buono comunque.

Un formaggio pecorino DOP

La zona di produzione del Pecorino di Picinisco è costituita dall’intera Valle di Comino in provincia di Frosinone e rappresenta per il Lazio un importante prodotto caseario.

Questo formaggio ha ottenuto il prestigioso riconoscimento della Denominazione Origine Protetta dall’Unione Europea nel 2013 grazie all’impegno di allevatori e Comuni, dell’Agenzia regionale per lo sviluppo dell’agricoltura e della Camera di Commercio di Frosinone.

Da molti anni nel Lazio non veniva assegnata una DOP ad un formaggio ed il Pecorino di Picinisco si affianca ai già riconosciuti Pecorino DOP romano, sardo, toscano e altri ancora.

Ha un sapore dolce con uno spiccato aroma di pascolo di montagna, ha una crosta sottile e rugosa ed ha un sapore intenso e corposo e acquista toni di piccante con il progredire della stagionatura.

Il Pecorino di Picinisco DOP si conserva bene in luoghi freschi e asciutti preferibilmente avvolto in un panno di cotone leggermente inumidito. E’ un ingrediente molto utilizzato nelle ricette tradizionali. Ottimo al naturale, in abbinamento con pane casareccio e fave fresche, oppure con miele di acacia, confettura di cipolla rossa, di pomodoro verde o con gelatine al gusto di birra.

Formaggio pecorino sulla griglia

Non possedendo un barbecue, ho grigliato il mio formaggio su una griglia di ghisa, certo non è la stessa cosa ma ho comunque ottenuto un ottimo risultato, infatti sono contenta di questa ricetta che però non trascriverò come al solito, data la semplicissima procedura:

prima di grigliarlo ho spennellato alcune fette di formaggio con dell’olio che ho aromatizzato con la mentuccia e devo dire che al sapore del pascolo si è aggiunto un fresco sentore primaverile.

Ho poi grigliato alcune fette di pane, sulle quali ho adagiato il formaggio caldo, l’aggiunta di miele di acacia ha fatto si che in tavola finissero delle vere e proprie leccornie.

Provate!

bruschetta al pecorino

Adesso vi consiglio di fare un bel giro tra le ricette delle regioni italiane, troverete tante idee per le vostre scampagnate, da grigliare oppure no!

l'Italia nel piatto

Liguria: grigliata di mare con paté di olive taggiasche  

Lombardia: Polenta grigliata ai sapori di Lombardia:

Trentino-Alto Adige: Spiedini di sardene alla griglia

Veneto: Fogassa dolce su la gratela di Cavaion 

Emilia-Romagna: Sardoncini scottadito – Spiedini di alici alla griglia

Toscana:  Marzolino grigliato, con insalata di erbe di campo e baccelli (fave fresche)

Umbria: Costolette di agnello alla griglia con erbe campagnole e bruschetta

Abruzzo: Hamburger di lenticchie con salsa allo zafferano 

Molise: Salsiccia rossa e cime di rapa alla griglia

Campania: La mpustarella per una gita fuori porta 

Puglia:  La Zampina di Sammichele di Bari

Basilicata:  Bruschette con caciocavallo impiccato 

Calabria: Sazizzu ‘ntra pitta

Sicilia. Involtini di Verdure alla Brace

Sardegna. Coietas alla brace

Pagina Facebook: www.facebook.com/LItaliaNelPiatto

Instagram: @italianelpiatto 

More from Marina Riccitelli
a che gioco giochiamo?
Ho ricevuto un simpatico invito/gioco carinissimo da Giovanna: consiste nel rispondere a...
Read More
Join the Conversation

15 Comments

  1. says: Elena

    che bella proposta, ma sai che abbiamo tanti formaggi in Italia che spesso non li conosciamo ed è un vero peccato! Il nostro compito con questa rubrica dovrebbe essere anche questo, w il garibaldino e il pecorino di Picinisco!

  2. I formaggi sono la mia passione, e pensa che sono intollerante al lattosio….. Anni fa sulle bruschette mettevo di tutto e di più. Peccato che ora mi devo limitare ma non sai che darei per un morso a queste bruschette.

  3. says: barbara

    La nostra rubrica serve per far conoscere i tanti prodotti regionali, spesso sconosciuti ai più.Da noi in Calabria si usa fondere il caciocavallo e anche il pecorino.

  4. Mamma mia che bontà, un piatto povero ma troppo buono ed irresistibile, io non smetterei mai di mangiarlo, ci credi?! Ed il mio colesterolo ringrazia, arghhhhhh
    Un abbraccio e buon pomeriggio 🙂

  5. Queste sono le ricette a cui non riesco proprio a resistere Marina! Io adoro i formaggi (io mio colesterolo un po’ meno) e i pecorini sono tra i miei preferiti in assoluto. Non conoscevo queste specialità del Frusinate, ma le cercherò! Grazie per la bellissima proposta e buona Pasqua a te e famiglia!
    Un abbraccio grande,
    Mary

  6. Guarda io per gusto non mangerei mai carne ma al formaggio non so proprio rinunciare! Adoro queste bruschette e sarei capace di mangiarle anche ora 🙂 Buona e serena Pasqua Meri

  7. says: edvige

    A me piacciono i formaggi quelli particolari come sapore e anche come aspetto se duri, molli, spalmabili ecc. Purtroppo non vanno più per me al massimo qualche pezzetto però stravecchio.Mi hai fatto venire acquolina…..
    Buona Pasqua a te e Famiglia un abbraccio forte, buona giornata.

  8. says: Manu

    Una proposta a cui non saprei rinunciare, amo i formaggi ma grigliati li trovo ancor più irresistibili
    Grazie e auguri in clamoroso ritardo
    Ciao Manu

  9. says: zia Consu

    Da quanto tempo Marina non passo a trovarti! é un periodo intenso e arrivo a sera che ho combinato metà delle cose che vorrei!
    Golosissima proposta!
    Negli anni ho rivalutato il Pecorino e questa bruschetta è davvero invitante!
    A presto

Leave a comment
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.