Fusilloro del mio orticello

Questa pasta Verrigni trafilata in oro meritava un condimento veramente gustoso ma, nello stesso tempo, ho pensato che dovesse essere semplice per poter gustare in pieno la sua consistenza ed il suo sapore deciso. Perciò ho scelto un ragù di verdurine fresche accompagnato dal gusto deciso del pecorino romano. E vi dirò che il piatto era ottimo!!!
Gli ingredienti: Fusilloro Verrigni, 1 peperone, 2 zucchine romanesche, 1 melanzana, basilico, 1 spicchio di aglio, sale, pepe, olio evo Verdone del Frantoio Gentili, pecorino romano grattugiato.
Ho iniziato tagliando a tocchetti le verdure e dopo aver soffritto leggermente uno spicchio d’aglio tritato nell’olio, ho iniziato a versare i peperoni, poi le zucchine ed infine le melanzane. Ho salato, pepato e cosparso con un pò di basilico e ho lasciato cuocere mantenendole però croccanti. Nel frattempo in una padella antiaderente già calda ho preparato una cialda di pecorino grattugiato e una volta cotta la pasta l’ho versata nel tegame delle verdure e l’ho mantecata con il restante pecorino grattugiato. L’ho impiattata accompagnandola con la cialda e decorando con le foglie di basilico. Sul piatto un filo del buonissimo olio extravergine di oliva Verdone del Frantoio Gentili.
Una pasta eccezionale!!!!

con questa ricetta partecipo al contest

http://fiordirosmarino.blogspot.it/2012/04/io-le-verdureil-mio-nuovo-contest.html#comment-form
More from Marina Riccitelli
lasagne con zucca e porcini
Queste lasagne le avevo viste da Silvia e naturalmente mi ero salvata...
Read More
Join the Conversation

6 Comments

  1. Ma che brava, due ricette tutte in una volta….e due primi piatti!!!
    Lo avrete capito che ho un "debole" per i primi. Ottima ricetta, Mary questa pasta deve essere fantastica. Ciao buona domenica:)))))

  2. says: serenella

    ottima! per me che sono una "pastara" poco abile in cucina provare questi primi è uno sballo! Aspetto altri sfizi!

Leave a comment
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.