Al Taste sapori indimenticabili ed incontri ravvicinati….

Al Taste ci sono andata molto
volentieri, intanto perché a Roma sono ancora giornate estive in cui è
piacevolissimo uscire la sera, poi perché adoro quella location. L’auditorium è
uno dei posti più belli e vivi di Roma  e
l’illuminazione serale lo rende ancora più bello.
Ghiotta occasione per gli
amanti del cibo!! Ci sono stata una volta a pranzo nella giornata riservata
agli inviti ed è stato piacevolissimo perché non c’era molta folla e la luce mi
ha permesso di vedere bene la struttura dell’evento e di studiarmela per bene
così, la sera dopo a cena,   è stato
ancora più bello perché l’atmosfera serale e poi notturna ha reso tutto più
incantevole.
Non ho certo assaggiato tutto,
di qualcosa ho scattato foto ma dei sapori mi sono rimasti scolpiti nel palato
come questo meraviglioso “Spiedino di gamberi alla spuma di mortadella” chef
Andrea Fusco Ristorante Giuda Ballerino
Una fila di gamberoni avvolti
dalla croccantezza della pasta fillo e pucciati in questa morbida e delicata
mousse di mortadella che sembrava non aspettasse altro che essere assaporata e
degustata. Vi assicuro che tutti i sensi erano in movimento durante l’assaggio
di questo invitante bicchiere.
Ed ecco un  risotto stavolta  in “pacchetto”, zafferano, caprino e chinotto:
foto presa dalla pagina fb del taste
Un gusto delicatissimo ed una eleganza estrema per questo risottino del Maestro Roy Caceres (ristorante  Metamorfosi). Il piacere di scartare il pacchetto è stato proporzionale alla felicità dell’assaggio.
Rigatoni con ragù bianco di pannocchie, pecorino romano biologico, croccante di ‘quasi pesto pantesco’ e Habanero Chocolate. 
Io questi li avevo adocchiati già prima che iniziasse il Taste
sapevo che li avrei assaggiati. Il sapore degli ingredienti accostati insieme
mi ha solleticato  il palato, ottimi
veramente: ogni ingrediente si fondeva con l’altro creando un equilibrio ed
un’armonia perfetta.

E poi (purtroppo senza foto!)  risotto cacio e pepi e sesami dello chef Francesco Apreda ristorante Imàgo all’ Hassler: diciamo che il risotto cacio e pepe è già buonissimo di per sé ma quando il pepe diventa pepi raggiunge un gusto vertiginoso e l’aggiunta dei semini è decisamente un tocco da maestro. 

Fiori di zucca dorati con mozzarella di bufala e alici di Cetara, sorbetto agrodolce piccante di peperone dello chef Angelo Troiani del ristorante Il Convivio Trioiani. Croccantissimi e destrutturati, il sorbetto al peperone eccellente! (ancora senza foto, mannaggia)

E
veniamo ai dessert:  Lo strano gelato
alla birra con cantuccini  dello chef
Filippo Saporito del ristorante La leggenda dei Frati.  

Squisito, per me poi che sono amante della
birra è stato piacevolissimo gustarlo insieme a dei buonissimi cantuccini,
accostamento perfetto.
Ma ora
veniamo al principe del mio percorso di gusto: è lui, lo porto nel cuore e
ancora sul palato e per fortuna che il libricino del taste ne contiene la
ricetta. A dire il vero lo avevo già visto fare da uno degli chef più famosi
d’Australia,  in Masterchef, 
lì si chiama snow egg ( l’uovo di neve).
Qui lo
chef Francesco Apreda lo ha chiamato: Ricordo di uovo allo zabaione, granita di orzata e crumble al
caffè:  
Un “ovetto” di
soffice meringa con un tuorlo di zabaione 
lievemente  poggiato su un lettino
di sapori deliziosi. 
Ne ho mangiati 2, sono irresistibili ti dispiace finirlo
perché sei costretta a smettere di guardarlo!
Ecco
questa la mia esperienza al Taste, piacevole e sorprendente senza contare di
quanti incontri meravigliosi si fanno: 
vip come se piovesse, per la grande felicità della mia quindicenne che
ad un certo punto si è emozionata tantissimo e non ha resistito a farsi la foto
con:
grande Peppa Pig!!!
E vabbè
ma se l’è fatta anche con lo chef degli chef Heinz Beck e allora è tutta
un’altra storia!!!

More from Marina Riccitelli

un’insolita caprese

E’ ormai da un po’ che, compleanni  a parte, cerchiamo di mangiare...
Read More

37 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.