Crostata vegana alle fragole

talmente buona che è difficile distinguerla da una crostata classica
talmente buona che è difficile distinguerla da una crostata classica

Non mangiavo una crostata non so da quanto tempo. Pur essendo uno dei dolci più classici che esista, buonissimo,  semplice da fare e alla portata di tutti, il binomio burro e uova non è per tutti facile da gestire, se poi ci aggiungi zucchero e confettura diventa proibitivo! 

Che ci voleva dico io a pensare di farne una senza uova… e senza burro… Ci voleva lei Mary, lei mi ha dato lo spunto, anzi proprio la ricetta. Gironzolare su instagram è uno dei miei passatempi preferiti, quando poi segui un account prolifico come il suo, allora sei fortunato. Non faccio altro che salvare le sue ricette, ma questa l’ho rifatta subito, vista e preparata.

E’ una crostata buonissima, un impasto alto, leggero e cotto a puntino. Veramente non si rimpiange la frolla burrosa, anche perché è molto difficile accorgersi che stai mangiando una crostata fatta senza burro e senza uova.

Sono proprio tanto contenta di questa nuovo, buonissimo dolce vegano, grazie Mary!

Ecco la ricetta:

INGREDIENTI per uno stampo di 24 cm di diametro

1/2 bicchiere olio di semi

1/2 bicchiere acqua tiepida

1 bustina di lievito per dolci

un pizzico di sale

la buccia grattugiata e il succo di 1/2 limone

1 bicchiere di zucchero

3 bicchieri di farina

250 g circa di confettura (io di fragole)

qb di zucchero a velo per decorare (io di canna)

In una ciotola versate olio, acqua e lievito. Con una frusta o con un cucchiaio mescolate e sciogliete il lievito. Aggiungete un pizzico di sale, la buccia e il succo di mezzo limone. Unite lo zucchero e mescolate per incorporare bene gli ingredienti.

Per ultimo, aggiungete la farina in più riprese amalgamandola all’impasto. Otterrete un impasto molto morbido ma assolutamente senza grumi.

Rivestite uno stampo di carta forno oppure come ho fatto io ungetelo con uno spray staccante vegetale. Versate 3/4 dell’impasto nello stampo e stendetelo uniformemente nella teglia: per farlo comodamente inumiditevi le mani con acqua.

Spalmate ora la confettura sulla base curando di lasciare libero il bordino intorno. Con l’impasto rimasto create le decorazioni che preferite.

Infornate in forno già caldo a 180° per circa 20/30 minuti.

Lasciate raffreddare poi, se volete, potete cospargere di zucchero a velo prima di servire.

talmente buona che è difficile distinguerla da una crostata classica
More from Marina Riccitelli

confettura di fichi e pere

Quest’estate durante la visita ad un bellissimo negozio di gastronomia, uno di...
Read More

3 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.