Casette di pan di zenzero

casette e omini di pan di zenzero
casette e omini di pan di zenzeroi

Biscottini natalizi

O meglio casette di pan di zenzero, stavolta preparate con il classico impasto da gingerbread, seguendo attentamente le istruzioni di Fedora di Cappuccino e cornetto che, se andate a vedere, quest’anno con il pan di zenzero sta addirittura arredando una casa. Un lavoro decisamente impegnativo ed eccezionale che le sta riuscendo benissimo!

Questi biscotti, invece, sono facili e buonissimi. Possono essere preparati con i bambini, possono essere inseriti in sacchettini da regalare oppure possono semplicemente allietare le vostre merende o abbellire le vostre case.

Tips per il vostro villaggio di pan di zenzero

Per prepararli, oltre agli ingredienti che troverete nella ricetta, avrete bisogno di stampini natalizi. Io ho scelto sia delle forme classiche, come la ghirlanda e l’omino di pan di zenzero, sia uno stampino specifico con il quale ho realizzato le casette. L’ho acquistato in un negozio specializzato, ma può essere reperito facilmente su Amazon. Si tratta del tagliabiscotti per tazza, chiamato così perché la casetta che vedete può abbellire il bordo della vostra tazza di tè o di latte.

Il profumo ed il sapore inconfondibile del pan di zenzero immediatamente trasporta col pensiero a casa di Babbo Natale tra elfi, doni e renne, rendendo questi biscotti ideali per le fredde giornate natalizie perché rallegrano il cuore e gli occhi e, se li regalerete, chiunque li riceverà, vi assicuro, resterà a bocca aperta.

Una ricetta semplice

Ma anche veloce, ci sarà solo bisogno di un po’ più di tempo per dosare i colori qualora decideste di usarli. Vi lascio il procedimento da seguire. Buon lavoro e buona degustazione di biscotti!

Print Recipe
Casette di pan di zenzero
biscotti al profumo di Natale
Porzioni
circa 30 biscotti
Ingredienti
Per l'impasto dei biscotti
  • 55 g di zucchero di canna
  • 90 g di melassa oppure miele
  • 1 cucchiaino di zenzero in polvere
  • 2 cucchiaini di cannella
  • 1/2 cucchaino di chiodi di garofano in polvere
  • 1 cucchiaino di bicarbonato
  • 1 uovo
  • 125 g burro morbido
  • 350 g di farina
Per la glassa all'acqua
  • 250 g di zucchero a velo
  • qb di acqua calda
  • colori alimentari
Utensili
  • sac à poche
  • qualche stuzzicadenti
Porzioni
circa 30 biscotti
Ingredienti
Per l'impasto dei biscotti
  • 55 g di zucchero di canna
  • 90 g di melassa oppure miele
  • 1 cucchiaino di zenzero in polvere
  • 2 cucchiaini di cannella
  • 1/2 cucchaino di chiodi di garofano in polvere
  • 1 cucchiaino di bicarbonato
  • 1 uovo
  • 125 g burro morbido
  • 350 g di farina
Per la glassa all'acqua
  • 250 g di zucchero a velo
  • qb di acqua calda
  • colori alimentari
Utensili
  • sac à poche
  • qualche stuzzicadenti
Istruzioni
Per l'impasto
  1. In un pentolino alto unite la melassa (o il miele), le spezie e lo zucchero. Fate sciogliere un po' lo zucchero: quando tutto sarà amalgamato, unite il bicarbonato. Il composto inizierà a friggere e a gonfiarsi, è normale: per questo, è bene che la pentola sia un po' alta, per evitare che possa fuoriscire. Mescolate e fate raffreddare un po', poi trasferite tutto in una ciotola capiente.
  2. Aggiungete al composto il burro morbido a pezzetti, un uovo e una prima parte di farina. Amalgamate e poi trasferite tutto su un piano di lavoro infarinato: continuate ad impastare, aggiungendo man mano la restante farina. Formate un panetto morbido: avvolgetelo nella pellicola e lasciatelo in frigorifero per almeno tre ore.
  3. Riprendete l'impasto e stendetelo in una sfoglia di circa 4/5 mm: è lo spessore ideale per realizzare i biscotti con gli stampini scelti. Per realizzare la casetta, i pezzi vanno cotti singolarmente: verranno poi assemblati con la glassa, una volta raffreddati.
  4. Cuoceteli in forno già caldo per circa 15 minuti a 160°. Vi accorgerete che sono cotti quando avranno un colore più scuro e si saranno formate delle piccole crepe sulla loro superficie. Sfornateli e lasciateli raffreddare.
Per la glassa all'acqua
  1. In una tazza versate lo zucchero a velo, poi aggiungete gradatamente dell'acqua calda: unite un cucchiaio alla volta, così sarà più facile verificarne la densità. Qualora vi risultasse troppo liquida, non resta che aggiungere altro zucchero a velo. Deve raggiungere una consistenza fluida ma non liquida. Sarà ideale quando potrete inserirla in una sac à poche riuscendo a decorare agevolmente i biscotti senza che la glassa si spanda.
  2. Se utilizzate i colori, dividete la glassa in varie ciotole. Per disegni piccolissimi come gli occhi è sufficiente utilizzare uno stuzzicadenti. La glassa bianca fungerà da collante per le pareti ed il tetto delle casette: basterà stenderla nei bordi interni per poi procedere all'assemblaggio.
  3. Dopo aver decorato i biscotti, lasciateli asciugare su una gratella. Per conservarli, potete riporli in sacchetti e/o barattoli di vetro.
Recipe Notes

Per spiegazioni dettagliatissime, video e trucchetti vi consiglio di seguire la pagina instagram di Fedora, dove troverete in evidenza tutto ciò di cui avrete bisogno.

casette e omini di pan di zenzero
More from Marina Riccitelli
cruffin
Anche questo mese le ragazze di Re-cake si sono date da fare. Ci...
Read More
Join the Conversation

5 Comments

  1. says: edvige

    Buoni adoro lo zenzero. Cerco quello seccato ma non dolcificato ma è difficile trovare ed io non mi cimento a farlo. Prendo da qui.
    Buon Natale e che l’anno 2023 ti porti pace serenità e salute, ne abbiamo bisogno, a te Famiglia. Un abbraccio.

  2. says: flora

    Tanti auguri per un felice e sereno Natale!
    Sono deliziose queste casette di pan di zenzero, Io adoro queste preparazioni!
    Un abbraccio!

  3. says: Daniela

    Sono meravigliose, quasi un peccato mangiarle ^_^
    In questo periodo mi sto dedicando alla famiglia trascurando social e blog, per questo colgo l’occasione per farti i miei più affettuosi auguri per un Sereno 2023 <3
    Un abbraccio.

Leave a comment
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.