caccavelle ripiene mon amour

Certamente questo è un tipo di pasta goduriosa, la forma, la grandezza, la qualità (è una pasta brevettata, naturalmente) merita dei sughi speciali, anche semplici, ma che siano in grado di esaltarne il gusto e la loro originalità. E’ sicuramente un piatto adatto ad un giorno di festa, è un formato che va farcito e quindi sostanzioso. Io l’ho preparata in due versioni e ce le siamo francescanamente divise!
Caccavelle alla sorrentina
Gli ingredienti: 2 caccavelle La Fabbrica della Pasta di Gragnano, 400 g. di pomodorini biologici Ecor, 1 mozzarella di bufala, 1 cipollotto, sale, olio extra vergine di oliva Dante, basilico, 2 cucchiai di parmigiano grattugiato.
Ho preparato un semplice sughetto facendo soffriggere il cipollotto affettato nell’olio, ho unito i buonissimi pomodorini Ecor, ho salato, ho aggiunto del basilico spezzettato e ho fatto restringere. Nel frattempo ho tagliato a dadini la mozzarella e l’ho messa a scolare, ho cotto in acqua bollente le caccavelle, le ho scolate lasciate raffreddare e le ho riempite con il sugo, la mozzarella a dadini e ho cosparso di parmigiano grattugiato. Ho infornato per 10 minuti a 180° per far sciogliere la mozzarella e poi ho fatto un po’ gratinare la superficie.
Caccavelle ai broccoli
Gli ingredienti: 2 caccavelle La Fabbrica della Pasta di Gragnano, 1 broccolo romanesco, 1 salsiccia, 1 bicchiere di latte, 30 g. di farina, 1 noce di burro, 1 grattatina di noce moscata, olio extra vergine di oliva Dante, sale, 2 cucchiai di parmigiano grattugiato.

Per prima cosa ho preparato la besciamella tostando il burro con la farina a fuoco basso (l’elegante roux), aggiungendo il latte, la noce moscata e un pizzico di sale. Poi ho lavato e diviso in cimette il broccolo, l’ho bollito lasciandolo croccante, ho sbriciolato una salsiccia e l’ho cotta in una padella anti aderente. Ho unito la salsiccia ai broccoli, ho mantecato tutto con la besciamella e ho riempito le capienti caccavelle spolverandole di parmigiano grattugiato. Ho infornato con le stesse modalità delle altre.
Sono veramente ottime! E sono senz’altro un piatto unico!

21 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.