Angel cake all’arancia per sostenere la ricerca ..e non solo..

Quando ho ricevuto l’invito de La Cucina Italiana a partecipare all’iniziativa per sostenere la ricerca sul cancro non ho avuto esitazioni. Ormai è noto: uno studio sempre più crescente ha dimostrato, e continua a farlo, quanto sia  importante una corretta alimentazione per prevenire questa malattia. L’Airc ha contribuito enormemente al finanziamento di progetti di ricerca sulla relazione tra alimentazione, stili di vita e rischio di ammalarsi. E se si scorrono le pagine del sito web di questa associazione è possibile visualizzare studi, ricerche, scoperte e successi nel campo di questa malattia che sembra ormai colpire a vasto raggio. Fibre, cereali, farine integrali, pesce, olio extra vergine di oliva, frutta contribuiscono alla grande ad una corretta alimentazione aiutandoci a mantenere un corretto stile di vita. Il progetto dell’Airc “le arance della salute” è, ormai da tanti anni,  un appuntamento imperdibile per il sostegno a questa iniziativa, anche se non siamo ricercatori possiamo contribuire in maniera fattiva agli studi dei luminari della medicina. Vi invito perciò a cercare la piazza più vicina alla vostra casa per donare e ricevere un sacchetto di buonissime arance di Sicilia. Possiamo farlo. E’ un gesto grande, grandissimo.
Con le arance ho preparato questa leggerissima ciambella priva di grassi e soffice come una nuvola.
L’impasto è quello della angel cake, la strepitosa ciambella americana, la ricetta l’ho presa da Giallozafferano ma l’ho modificata aggiungendo il succo e zeste d’arancia. 

Gli ingredienti: 480 g. di albumi a temperatura ambiente (12 uova), 150 g. di farina, 250 g. zucchero, 1 bustina di vanillina, 1 pizzico di sale, 5 g. di cremor tartaro.
Ho versato gli albumi a temperatura ambiente in una ciotola e ho cominciato a sbatterli. Non appena sono diventati bianchi ho aggiunto il cremor tartaro setacciato e, poco dopo ho unito in tre volte  lo zucchero e la vanillina. Ho sbattuto ancora per un po’, poi ho aggiunto il succo setacciato di un’arancia e la scorza grattugiata. A questo punto l’impasto si è un po’ smontato ma non importa, con tanta pazienza ho continuato a mescolare per almeno 15 minuti fino a che l’impasto non si è addensato nuovamente ed è tornato con consistenza neve. Visto che il volume si era triplicato ho versato tutto in una ciotola più grande e ho unito la farina setacciata che ho incorporato lentamente con un cucchiaio, mescolando naturalmente dal basso verso l’alto, facendo attenzione a non smontare nulla.
Ho versato tutto nello stampo Wilton (ma se non lo avete è sufficiente uno stampo da ciambellone ricoperto di carta forno). Ho livellato ed ho cotto in forno preriscaldato a 180° per 40 minuti.

Ho fatto raffreddare ed ho sfornato la torta dallo stampo. Cosa ho fatto di tutti quei tuorli avanzati? Una bella crema pasticcera all’arancia per accompagnare questa soffice nuvola di torta. La angel cake è una torta leggerissima e deve il suo nome proprio a questa caratteristica . Il risultato è un dolce morbido ed arioso ed è talmente delicato che può tranquillamente essere accompagnato da creme o salse di frutta.
Con questa torta partecipo al contest di La Cucina Italiana 

Le arance della salute AIRC

Qui potete scaricare la raccolta delle ricette della salute dello chef Moreno Cedroni. 

E siccome nell’invito si parlava di selezione di piatti all’arancia ripropongo due ricette sane e gustose:

Risotto al salmone profumato all’arancia

Gli ingredienti per tre persone: riso carnaroli 240 gr., cipollotto, olio extra vergine di oliva Dante, brodo vegetale, 3 formaggini cremosi al salmone, il succo di una arancia e la sua scorza.
Ho imbiondito il cipollotto tritato nell’olio extra vergine, ho aggiunto il riso e l’ho fatto tostare qualche minuto, ha sfumato con il succo d’arancia e poi ho continuato la cottura aggiungendo il brodo necessario. 6 o 7 minuti prima di spegnere il fuoco ho aggiunto i formaggi al salmone, amalgamandoli per bene al riso. Ho decorato con scorze d’arancia tagliate a julienne. Il profumo ed il retrogusto dell’arancia si sposa benissimo con la delicatezza del salmone.


insalata di arance

Gli ingredienti: 2 arance, 1 finocchio, 2 ravanelli, qualche oliva, alici in salsa piccante Rizzoli, olio, sale, pepe.
Sbucciare le arance eliminando anche la pellicina bianca, lavare e affettare il finocchio, i ravanelli. Disporre su un piatto da portata, aggiungere le olive e le alici in salsa piccante Rizzoli. Condire tutto con olio, sale e pepe.
Che bontà!!!!

trova la piazza

30 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.