bignè di san giuseppe

Dovendo festeggiare il 19 marzo qualche giorno prima per motivi di lavoro e pensando intensamente ad un dolcino non troppo pesante da preparare per l’occasione… cosa avreste fatto  voi se uno degli assaggiatori ufficiali (e non è la più piccola!) si fosse messo ” a lagna” chiedendo i bignè di san giuseppe fritti?  perché il 19 marzo viene una volta sola, e perché i bignè si mangiano adesso e perchè in questo modo lo avremmo festeggiato alla grande! Ho provato a dire vabbè li faccio al forno e attacca ancora la lagna..In effetti io i bignè di San Giuseppe li amo tantissimo, ed è vero si fanno solo in questo periodo di marzo e non hanno niente a che vedere con le zeppole, zeppoline, ricotta ecc. I bignè di San Giuseppe sono grandi, pieni di crema e possibilmente fritti. E anche se i miei non sono venuti con la canonica forma, erano proprio loro, così:

Buonissimi!!!

Gli ingredienti per 8 bignè: 50 g. di burro, 150 g. di farina, 200 ml. acqua, 60 g. zucchero un pizzico di sale. olio di semi per la frittura.
Per la crema pasticcera: 4 tuorli d’uova, 120 g. di zucchero, 50 g. di farina,  300 g. di latte, 1 spruzzatina di Lemondor.
Per la preparazione dei bignè e della crema pasticcera vi rimando qui.
Per la frittura ho usato il wok e con l’aiuto di due cucchiai ho versato delle palline di pasta nell’olio caldo ma non troppo bollente e devo dire che i miei bignè sono rimasti asciutti asciutti e non c’è stato quasi bisogno di rigirarli nell’olio perchè si gonfiavano talmente tanto da rigirarsi da soli! Li ho scolati su carta assorbente e con la sac à poche li ho farciti di crema pasticcera. Poi li ho spolverizzati di zucchero a velo.

Piatto in foglia di palma Ecobioshopping    Pizzo Cookcake

Vaschetta di alluminio Ottimo

L’assaggiatore ufficiale ci tiene a puntualizzare che la sua non era “lagna” ma una “doverosa precisazione gastronomica”!!

E con questo post ringrazio Tonia e  Pasteggiando con me per il premio Dardos

 e zia Bianca per il premio Very Inspiring Blogger Award 2013

Questa ricetta partecipa al give away

laricettachevale.blogspot.it

More from Marina Riccitelli
pizza, pizza, pizza…
…e ancora pizza!!! Ne mangerei sempre!! Ormai conosco gli impasti, quello più...
Read More
Join the Conversation

19 Comments

  1. says: Ely

    Cara.. sono a dir poco meravigliosi.. solo vederli mette un'acquolina immensa! 😀 Complimenti, davvero! 😀 Anche per i meritatissimi premi <3

  2. says: Andrea

    Io sono d'accordo con il tuo assaggiatore ufficiale: a sangiuseppe i bignè ci devono stare per forza, e se sono fritti è pure meglio! Un abbraccio

  3. says: Viviana

    Che bonta' che hai sfornato….o meglio fritto!Si perche' queste cosine qua' vanno assolutamente fritte ….e ti sono venute benissimo!
    Vado ad asciugare la bava…Un saluto ,Vivi.

  4. says: Valentina

    Che buoniiiiii 😀 Grazie di cuore per aver partecipato, Meri, corro ad inserirti! 🙂 Ti abbraccio con tanto affetto, grazie ancora e complimenti! :** Buonanotte! 🙂

  5. says: muffins

    Il tuo almeno si lagna solo in occasione del 19 marzo, pensa che il mio lo fa tutto l'anno! Comunque questi bignè ti sono venuti benissimo e aveva ragione a volerli a tutti i costi!

  6. says: Patrizia

    Indubbiamente se sono fritti… è meglio 🙂
    Confesso che li preferisco a quelli al forno ma per quest'anno al forno li ho fatti 🙂
    Quindi assaggio uno dei tuoi, bellissimi e buonissimi!
    Un saluto 🙂

  7. says: ILENIA MEONI

    Che buoni i tuoi bignè fritti! Aveva ragione la tua assaggiatrice! Da noi si fa semplicemente le Frittelline di riso …ma io quest anno non le ho fatte ho ripiegato su dei biscotti…ottime me ne prendo una!

Leave a comment
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.