biscottini di riso al limone

Un week end border line: un’adolescente in crisi, un concerto mancato, la sensazione di essere i più sfigati del mondo, 8 pagine di storia da studiare, quel senso di inadeguatezza che l’accompagna 6 giornate e mezza su sette, parole consolatorie che sembrano avere effetti ma velocemente la situazione si capovolge, a mio sfavore naturalmente:  se non è questo il momento di un dolcetto consolatorio…
Di buon mattino (come al solito) impasto e cuocio, sperando in un risveglio meno traumatico.
Lo vuoi un biscottino amore di mamma? risposta: si, è un po’ di tempo che avevo voglia di biscotti, non li comprate più.. Fiuuu!!! E’ andata.  
Gli ingredienti: 400 g. di farina di riso, 120 g. di zucchero, 2 uova, 140 g. di burro, scorza di limone grattugiata, 2 cucchiai di succo di limone Lemondor, 1 pizzico di sale.
Con la frusta elettrica amalgamo uova e zucchero fino a renderle soffici e spumose. Aggiungo il burro morbido a pezzetti e incorporo per bene. Poi unisco la scorza di limone, il succo Lemondor, la farina di riso. Mescolo per bene e continuo ad impastare a mano fino ad ottenere un composto non proprio compatto ma quasi. Lo avvolgo nella pellicola e lo metto in frigo per circa mezz’ora.
Con la pasta raffreddata inizio poi a preparare le forme: basta prendere un pezzetto di pasta stenderla con uno spessore di circa un centimetro e mezzo,  io ho scelto la formina a forma di fiore e con il leva torsolo ho fatto il buchetto al centro.
Ho infornato a 180° per 15 minuti circa. Ho lasciato raffreddare e ho spolverizzato di zucchero a velo.
Carta forno e pellicola Ottimo
Con questi biscotti partecipo al contest
http://cultura-del-frumento.blogspot.it
More from Marina Riccitelli
crostata di ricotta e visciole
L’Italia nel piatto per questo mese di marzo propone un tema bellissimo, la...
Read More
Join the Conversation

26 Comments

  1. says: clara

    Cara Meri, che ti devo dire? Tutta la mia comprensione, avere figli in età di adolescenza deve essere una bell'impresa giornaliera… diciamo così! Certo che però i tuoi biscotti riuscirebbero e a mettere in pace chiunque sia di cattivo umore!
    Brava mamma, ce l'hai messa tutta!
    Buona domenica!

  2. Meri avrei voluto anch'io una mamma che mi preparava i biscotti per consolarmi e darmi la carica per lo studio e lo sconforto 🙁
    Il tuo "bimbo" è veramente fortunato e purtroppo ancora non lo sa!
    Complimenti questa è una di quelle ricette da replicare assolutamente..ma ce n'è rimasto almeno uno anche x me??!! Anch'io ho bisogno di una coccola materna ^_*
    Buona serata cara <3
    la zia Consu

  3. says: Valentina

    Ehhh… non ho ancora figli ma so bene che l'adolescenza è una fase delicatissima… ci vuole una santa pazienza… e tu sei una mamma d'oro, basta poco per capirlo! Un biscottino addolcisce sempre tutto, questi sono una delizia! <3 Complimenti, un abbraccio forte e buon inizio settimana 🙂 :**

  4. says: Daniela

    Che belli questi biscotti, ne prendo uno e se ti fa piacere mi siedo con te a ti aiuto ad ascoltare i problemi adolescenziali (ci sono già passata e ne so qualcosa).
    Un grande bacio…. mentre sgranocchio :))

  5. Che buoni. e con quella forma a fiorellino e quell'aria invitante sono capaci, secondo me, di ridimensionare le più acute crisi di adolescenti. Che non è un'età proprio facile, diciamocelo: nè per chi la vive nè tantomeno (immagino) per chi la subisce!
    Allora ben vengano consolazioni di questo genere.
    bacioni, buona settimana!

Leave a comment
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.