Insolite zeppole al forno

Eccomi! talmente tanto tempo è passato dall’ultimo post che quasi non riuscivo più a tenere la macchina fotografica in mano. La voglia di cucinare è tornata per fortuna, come è tornata la voglia di cose belle. E quante ce ne sono in pentola! Questa pentola bolle, bolle e tra un po’ toglierò il coperchio e allora insieme ai miei compagni di avventura navigheremo verso isole meravigliose. Intanto le zeppole per la festa del papà le ho fatte seguendo la ricetta  di Simona, una ricetta precisa e attenta, la crema è sempre la mia ma stavolta preparata con le uova del  contadino, grandi e con un tuorlo arancio fuoco come non ne avevo mai visti prima. E non essendo abituata mi auguro dipenda da una sana alimentazione delle galline!
Dicevo le zeppole sono insolite (non hanno il solito ripieno) e sono per mio padre ma questo post e la mia nuova voglia di fare li dedico a mia madre, a lei sarebbero piaciute tutte queste novità!

 

merincucina

 

Gli ingredienti per 15 zeppole medie: 250 g. di farina, 250 g. di acqua, 160 g. di burro, 6 uova medie, un pizzico di sale

per la crema pasticcera: 4 tuorli, 20  g. di farina, 20 g. di amido di mais, 340 g. di latte intero, 100 g, di zucchero, 1 bacca di vaniglia

per la decorazione: qualche fragola, cioccolato fondente ridotto a scaglie, amarene Fabbri

 

zeppole

 

Preparazione della pasta choux: in una pentola abbastanza larga versare l’acqua, il sale e il burro. Portare ad ebollizione e solo quando la temperatura arriva a 100° aggiungere in un solo colpo la farina. Mescolare subito fuori dalla fiamma per far amalgamare bene la farina fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo. Rimettere sulla fiamma dolce e mescolare fino a sentire lo sfrigolio dell’impasto.
Trasferire il composto su un tagliere e con la spatola setacciarlo per farlo freddare. Solo a composto freddo aggiungere un uovo alla volta (leggermente sbattuto) e unire il successivo solo quando il primo sarà stato completamente assorbito.

 

zeppole

 

Foderare la teglia con la carta forno e inserire  l’impasto in un sac à poche con la bocchetta a stella. A questo punto formare le zeppole, facendo fare al composto 2 giri uno sull’altro, io ne ho fatti anche tre (e si vede perché le zeppole non sono precise)  avendo cura di lasciare il buco al centro.
Distanziarle bene tra loro perchè cresceranno abbastanza. Infornare per 10′ a 200° poi altri 25′ a 180°. Il mio forno è ventilato e questo tempo di cottura è perfetto. Far raffreddare i bignè su una gratella.
Crema pasticcera: scaldare il latte con i semini della bacca di vaniglia. In una boule montare i tuorli con lo zucchero, setacciarvi sopra l’amido e la farina e amalgamare senza formare grumi. Filtrare il latte sul composto e mescolare,  rimettere in pentola e a fuoco lento mescolare fino a che la crema non arrivi a giusta densità.
zeppole
Con un coltello dividerli a metà e sempre con il sac a poche farcirli con la crema.
In alcuni ho inserito le fragole, in altri il cioccolato a scaglie e gli altri più classici con le buonissime amarene Fabbri.

zeppole

Sono buonissime e sono certa che siano venute così bene grazie alla ricetta di Simona che vi invito ad andare a consultare perché è molto più ricca di particolari sul procedimento e sulla cottura. Bravissima Simona!!!
zeppole
Vassoio Sky Poloplast

 

More from Marina Riccitelli
gricia di mare al profumo di lime
Sono circa due mesi che penso a cosa preparare per l’invention test...
Read More
Join the Conversation

28 Comments

  1. Che bello rileggerti e con questa meravigliosa carica positiva 🙂
    Bravissima Meri, io penso che entrambi i tuoi genitori sarebbero orgogliosi di te, della tua evoluzione e di queste zeppole coloratissime ^_^
    Un abbraccio e a presto <3

  2. says: rebecca

    piacere rileggerti, bentornata! le zeppole , buone! le ho fatte anch'io domenica scorsa e le posterò prossimamente , belle le tue riuscitissime , un abbraccio ciao Reby

  3. says: Patty Patty

    Bentornata carissima…. mi è mancato il non passare da casa tua per una chiacchiera! Sono felice che sei tornata! Le zeppole naturalmente sono buonissime e bellissime! Ti bascio forte

  4. says: antonietta

    Oh ecco, riesco finalmente a postare il commento. Mi sono incartata con facebook.
    Sono stata contenta del tuo commento, fanno sempre piacere i complimenti; servono a tirar su l’autostima che ogni tanto vacilla.Tu che coltivi sogni e carote devi assolutamente fare questa torta che giuro è una droga!
    Sono stata attratta da queste zeppole meravigliose. Non avrei mai pensato di farcirle con le fragole che amo tanto.E che dire di queste foto meravigliose? Vedo che ti trovi bene con la tua reflex nuova di zecca.
    Sto aspettando anche io il mio nuovo blog, spero di esserne all’altezza. Sto riprendendo a scrivere e leggere qualche commento che, dopo l’avvento di facebook, avevo un po’ abbandonato. Son sempre meglio poche parole che cento mi piace. Ora ti mando un grande abbraccio e tante “cosebelle” ah Azzurra (alias Antonietta)

Leave a comment
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.