Ragù di salsiccia e finocchietto selvatico

ragù di salsiccia e finocchietto selvatico


ragù di salsiccia e finocchietto selvatico
Ragù di salsiccia e finocchietto selvatico

Eccoci al due settembre, per molti di noi le vacanze sono un ricordo, altri sono in procinto di tornare e per alcuni iniziano adesso.

Qualunque sia la situazione, godiamoci la rubrica de L’Italia nel piatto, che oggi riprende a farci compagnia con un tema che fa venire una gran voglia di mettersi a smanettare in cucina.

Parliamo di ragù regionali: sarà meglio preparare un pezzo di pane da tuffare nella pentola del sugo, come quando eravamo piccoli.

Nella mia regione i sughi tipici sono molti, eccone alcuni:

i ragù di lepre o di cinghiale insaporiscono le pappardelle

il ragù di pesce lungo le coste tirreniche o lungo le rive dei laghi

il ragù di capra che si prepara in Ciociaria per condire gnocchi e cecapreti

ma c’è anche il tipico ragù della cucina romana quello per le fettuccine, preparato con “le regaglie di pollo” cioè le frattaglie del pollo.

Qualunque sia la ricetta, è bene sapere una cosa:

il termine ragù deriva dal francese ragôut che, a sua volta, deriva dal verbo ragoûter ossia risvegliare il gusto.

Ecco perché, probabilmente, questi intingoli, generalmente di lunga cottura, sono così ricchi di sapore: hanno una precisa missione, quella di appagare tutti i sensi.

Per il mio ragù ho utilizzato due ingredienti tipici della mia regione: il finocchietto selvatico, una spontanea e profumata erbetta e la salsiccia, Prodotto Agroalimentare Tradizionale, eccellenza del territorio laziale.

Il Lazio ha una grande produzione di salsicce, da quelle ciociare aromatizzate con scorza d’arancia, a quelle dei Monti Lepini al maiale nero fino alla rinomata salsiccia al coriandolo di Monte San Biagio.

Il mio è un ragù bianco, semplice e gustoso ed ho utilizzato una buonissima salsiccia speziata di suino, tipica dei Castelli Romani.

Provatelo così o arricchito di pomodoro, vi lascerà decisamente soddisfatti! Ecco la mia ricetta.

ragù di salsiccia e finocchietto selvatico
Print Recipe
Ragù di salsiccia e finocchietto selvatico
gustoso e profumato
Porzioni
3 persone
Ingredienti
  • 3 salsicce di suino
  • 1 carota
  • 1 costina di sedano
  • mezzo cipollotto
  • mezzo spicchio d'aglio
  • 1 ciuffetto di finocchietto selvatico
  • 1 cucchiaio d'olio extra vergine
  • 1 pezzetto di peperoncino oppure del pepe
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • polpa di pomodoro facoltativa
  • 1 presa di sale
  • parmigiano grattugiato per condire la pasta
Porzioni
3 persone
Ingredienti
  • 3 salsicce di suino
  • 1 carota
  • 1 costina di sedano
  • mezzo cipollotto
  • mezzo spicchio d'aglio
  • 1 ciuffetto di finocchietto selvatico
  • 1 cucchiaio d'olio extra vergine
  • 1 pezzetto di peperoncino oppure del pepe
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • polpa di pomodoro facoltativa
  • 1 presa di sale
  • parmigiano grattugiato per condire la pasta
Istruzioni
  1. Lavate e asciugate il finocchietto. Preparate un trito di carota, sedano, cipolla, aglio e finocchietto. Scaldate l'olio e aggiungete gli odori tritati. Lasciate insaporire a fiamma bassa. Spellate le salsicce, spezzettatele e aggiungetele agli odori. Lasciate che cuociano e prendano sapore. Unite il bicchiere di vino bianco, il sale, un pezzetto di peperoncino o del pepe se preferite. Abbassate la fiamma, coprite e lasciate cuocere. Quando il vino sarà evaporato, potete aggiungerne dell'altro o se preferite aggiungete dell'acqua calda e continuate la cottura. Se optate per la versione rossa, aggiungete il pomodoro non appena il vino sarà evaporato. Il ragù senza pomodoro cuocerà in un'ora circa, un'ora e mezza se aggiungerete la salsa.
  2. E' ottimo con le lasagne, con gli gnocchi, con la pasta corta e lunga, con i formati all'uovo e con la pasta ripiena. Spolverate il piatto finito con parmigiano grattugiato e arricchitelo con un leggero trito di finocchietto fresco.
l'Italia nel piatto

Ed ora uno sguardo alle altre regioni italiane e ai loro buonissimi ragù:

Valle d’Aosta: Fettuccine al ragù d’agnello

Piemonte:  Sugo d’Arrosto con Raviolini

Liguria: sugo di magro simile al grasso 

Lombardia: Ragù di pasta di salame

Trentino-Alto Adige: Ragù di Capriolo

Veneto: Paccheri al ragù di cortile alla padovana

Emilia-Romagna: Il ragù matto

Toscana: Sugo di carne con i fegatini

Umbria: sugo di cinghiale

Abruzzo: Sagne al ragù di pecora: ricetta classica abruzzese 

Molise: Ragù molisano con le braciole

Campania: Il ragù napoletano

Puglia: I pezzetti di cavallo

Basilicata: Sugo di carne d’agnello

Calabria: Ragù con la carne di capra

Sicilia: Cannelloni di Melanzana al Ragù Siciliano

Sardegna: Su Ghisadu

Italia nel piatto: https://www.facebook.com/LItaliaNelPiatto/

https://www.instagram.com/italianelpiatto/

More from Marina Riccitelli
calamarata gamberi e zucchine
E con questo magnifico piatto di pasta festeggio non solo i 100...
Read More
Join the Conversation

13 Comments

  1. says: sabrina

    Mi piace tutto di questo piatto: dal ragù che è semplicemente strepitoso, al formato di pasta che hai scelto! E poi il finocchietto, col suo aroma e profumo…. meraviglia!

  2. Ciao Marina! Io adoro il finocchietto e mi piacciono tantissimo i condimenti “in bianco”, con la salsiccia poi…Il tuo ragù ha l’aria di essere una squisitezza profumatissima! Lo proverò prestissimo!
    Baci,
    Mary

Leave a comment
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.