Pan brioche bicolore al cioccolato

pan brioche bicolore al cioccolato
pan brioche bicolore al cioccolato

Pan brioche bicolore al cioccolato.

L’ho rifatto. Ho acceso il forno dopo una giornata in cui la temperatura è stata costantemente di 32°. Ma ne è valsa la pena. Mi piacciono tanto queste brioche, mi piace prepararle e poi mangiarle. Sono soffici e gradevoli, con loro a tavola la colazione diventa un momento piacevolissimo: il profumo che si spande nell’aria riaccende in me piacevoli ricordi, di colazioni in vacanza, di mattine libere e senza impegni, di luoghi lontani, di momenti belli e indimenticabili.

E’ una ricetta semplicissima da preparare, anche veloce se vogliamo, insomma dà una grande soddisfazione. Mi dispiace molto di non avere foto della preparazione, questo perché la parte finale dell’impasto si è svolta in ore serali, dunque senza tanta luce, proprio per evitare di accendere il forno in pieno giorno.

Siccome però la ricetta è di Fedora, Cappuccino e Cornetto, se la mia spiegazione ( che sarà dettagliata) non vi sembrerà sufficientemente chiara, vi consiglio di cercare la sua pagina instagram @cappuccinoecornetto dove troverete un dettagliatissimo video che chiarirà tutti i passaggi.

Del resto ho seguito pedissequamente la sua ricetta, tranne che nella dose dello zucchero che ho leggermente aumentato. Per il resto è proprio la stessa, anche se le sue brioche, in verità, sono sempre più belle.

Vi lascio la ricetta e qualora foste accaniti seguaci del forno spento in estate, provatela in autunno perché ne vale veramente la pena.

Print Recipe
Pan brioche bicolore al cioccolato
soffice e profumato, una colazione coi fiocchi
Porzioni
per uno stampo da plumcake di 30 cm
Ingredienti
  • 300 g farina tipo 0
  • 200 g farina tipo 00
  • 1 uovo
  • 60 g di zucchero (io ne ho messi 80)
  • 250 ml di latte a temperatura ambiente
  • 5 g di lievito di birra secco (10 g se usate quello fresco)
  • 60 g di burro
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 1 cucchiaino di sale
per l'impasto al cacao
  • 25 g di cacao
  • 30 ml di acqua
per spennellare prima di infornare
  • 1 tuorlo e un cucchiaio di latte o anche solo latte
per lo sciroppo dopo la cottura
  • 25 g di zucchero
  • 25 g di acqua
Porzioni
per uno stampo da plumcake di 30 cm
Ingredienti
  • 300 g farina tipo 0
  • 200 g farina tipo 00
  • 1 uovo
  • 60 g di zucchero (io ne ho messi 80)
  • 250 ml di latte a temperatura ambiente
  • 5 g di lievito di birra secco (10 g se usate quello fresco)
  • 60 g di burro
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 1 cucchiaino di sale
per l'impasto al cacao
  • 25 g di cacao
  • 30 ml di acqua
per spennellare prima di infornare
  • 1 tuorlo e un cucchiaio di latte o anche solo latte
per lo sciroppo dopo la cottura
  • 25 g di zucchero
  • 25 g di acqua
Istruzioni
  1. Sciogliete il lievito nel latte. Nella ciotola della planetaria unite farina zucchero e il cucchiaino di vaniglia. Unite il lievito sciolto nel latte e iniziate ad impastare. Unite l'uovo e fatelo ben assorbire dall'impasto. Inserite anche il sale.
  2. Aggiungete ora il burro morbidissimo in tre riprese, aggiungendo la parte successiva solo quando la prima sarà ben amalgamata. Se lavorate con la planetaria finite di impastare con il gancio.
  3. Portate l'impasto sul piano di lavoro leggermente infarinato e dividetelo a metà. Fate un paio di pieghe al primo panetto. In una ciotolina inserite cacao e acqua e mescolate. Prendete il secondo panetto e allargatelo con le mani, inserite al centro il composto di cacao e impastate un po' con le mani per amalgamarlo. Po inserite il panetto nella planetaria e fate assorbire tutto il cacao, fino ad ottenere un panetto omogeneo e liscio. Portatelo sul piano di lavoro date un paio di pieghe poi inseritelo in una seconda ciotola. Copriteli entrambi e lasciateli lievitare fino al raddoppio. Ci vorrà circa un'ora e mezza.
  4. Riprendete gli impasti e sgonfiateli, date ancora una piega poi, dopo averli modellati in forma quadrata lasciateli riposare coperti per trenta minuti.
  5. Lavorate prima l'impasto bianco stendendolo in forma rettangolare fino a raggiungere una altezza di circa 40 cm e la larghezza sarà di circa 22-24 cm. Stendete poi allo stesso modo l'impasto al cioccolato poi adagiatelo delicatamente sull'impasto bianco sovrapponendolo. Ora partendo dall'alto arrotolate l'impasto, fino ad ottenere un bel cilindro bicolore.
  6. Imburrate lo stampo da plumcake e sistemateci dentro il rotolo. Potete lasciarlo così com'è oppure se volete dare una forma più accattivante con la lama di un coltello fate delle incisioni oblique lungo tutta la superficie del rotolo. Copritelo con la pellicola e lasciatelo lievitare fino al bordo dello stampo.
  7. Spennellatelo con una miscela di tuorlo e latte o anche solo con del latte poi infornate a a 190° per circa 30 minuti, il tempo di cottura dipende dal forno, perciò fate la prova stecchino.
  8. Poco prima di sfornarlo fate sobbollire acqua e zucchero fino ad ottenere uno sciroppo che spennellerete sulla superficie del pane per rendere la crosta lucida e dolce.
  9. Sfornatelo e lasciatelo raffreddare su una gratella.
pan brioche bicolore al cioccolato
More from Marina Riccitelli
pesce spada e cipolle balsamiche
Insomma basta con i piatti di pasta!! Ma che ci posso fare...
Read More
Join the Conversation

5 Comments

  1. E’ stupenda e te l’ho già detto sui social 🙂 Questa la devo fare anche io, appena i mille problemi collaterali mi lasciano voglia e fisico per farlo. Io non ho il problema del forno perchè lo accendo sempre volentieri ma purtroppo, come sai, ho problema di occhi e di schiena. Comunque la farò di sicuro, appena potrò. Non vedo l’ora ♥

  2. says: zia Consu

    Anch’io non mi tiro mai indietro ad accendere il forno anche con 40 gradi all’ombra..soprattutto se si tratta di cuocere un pane o un lievitato 😛
    Di questa brioche sono certa che non mi pentirei della sauna ^_*
    Buona estate Meri e grazie di essere passata a trovarmi <3<3<3<3

Leave a comment
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.