tacos capresi

Se il mio stomaco me lo consentisse mangerei tutti i giorni cucina messicana. Anzi no, alternerei un giorno indiana, l’altro messicana, poi cinese, marocchina e sempre strizzando l’occhio a cucine meno speziate varierei con la francese, inglese, spagnola…insomma starei sempre a tavola! Mi accontento invece della tradizionale ed usuale cucina mediterranea più consona agli acciacchi della salute, sana, equilibrata e raccomandata da tutti i salutisti e nutrizionisti nostrani.
Tornando alla cucina messicana, adoro tacos e burritos e volendo partecipare (quasi in extremis) al bellissimo contest di Vaty, “contaminazioni”  ovvero la cucina che combina elementi associati a diverse tradizioni culinarie, ecco qui una versione molto  mediterranea dei saporitissimi tacos.

 

Gli ingredienti: 30 g. di farina di mais, 30 g. di farina di riso, 30 g. di farina tipo 0, sale, olio extra vergine di oliva Dante, sale, origano, mozzarella, pomodori, basilico.
In una terrina ho miscelato le farine con un giro di olio e sale aggiungendo l’acqua necessaria per ottenere un impasto morbido ed omogeneo facile da stendere.
L’ho fatto riposare circa 30 minuti in frigorifero poi l’ho messo tra due fogli di carta forno e l’ho steso con un mattarello. Con un coppa pasta ho ricavato dei cerchi che ho appoggiato su dei cilindri di alluminio (tipo quelli dei cannoli) ed ho infornato a 160° per circa 20 minuti.
Ho tagliato la mozzarella ed il pomodoro a striscioline li ho conditi con sale, origano, basilico ed olio e ho farcito i tacos.
Molto sani direi ed anche molto buoni.
Partecipo quindi al contest di Vaty
More from Marina Riccitelli
Umbria meravigliosa: Narni e il suo pan pepato
Volendo sfuggire al caos, al traffico, al frenetico viavai natalizio che sta...
Read More
Join the Conversation

34 Comments

  1. Ciao Meri, mi piacciono i tacos in versione nostrana, li preferisco, perché non amo moltissimo la cucina messicana. Ho da postare un'altra ricetta con cachi e formaggio: ormai sta diventando una fissa della mia cucina! Un abbraccio

  2. says: Robbin

    Ciao Meri, i tacos capresi non sono da sottovalutare! Bella pensata! 😉 Apprezzo i tacos ma anche io come arbanella non gradisco molto la cucina messicana.

  3. says: Vaty ♪

    anch'ioooo Marina!! io farei un giorno messicano, un giorno thai, un giorno indiano, un giorno marocchino ^_^
    questi tacos sanno proprio di fresco! pensa che non li ho mai fatti sai? tu la fai cosi facile e.. quasi quasi 🙂

  4. Che bello il nuovo layout del tuo sito! I tuoi tacos med sono davvero unici come unici sono i nostri prodotti con i quali li farcisci. Tu forse non sai che a casa nostra, lamammacuoca il sabato a pranzo, è in sciopero e da anni ha decretato la "Giornata mondiale del panino". Prossimo sabato? so già cosa preparare….Grazie per l'idea Marina cara! Un bacione!

Leave a comment
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.