ravioli dolci di carnevale

i ravioli dolci di carnevale sono una vera leccornia

i ravioli dolci di carnevale sono una vera leccornia

I ravioli dolci di carnevale sono un ricordo della cucina di mia madre. Con la stessa frolla delle frappe e delle castagnole preparava una sfoglia dalla quale ricavava dei quadrati che riempiva di ricotta aromatizzata con la cannella ed il  mistrà, il liquore aromatizzato all’anice stellato; poi li chiudeva a triangolo e li friggeva nell’olio bollente.

Ho scelto questa ricetta per L’Italia nel piatto che questo mese ha come tema “i fritti dolci e salati della tradizione”. Per la prima volta, però, nelle mie ricerche sulle origini di un piatto non ho trovato nulla su questi ravioli: se non che fanno parte dei dolci tradizionali del carnevale romano e che se ne sta perdendo l’uso. Da non confondere con i bocconotti alla ricotta, gusci di pasta frolla ripieni di ricotta cotti però al forno, i ravioli con la ricotta fritti erano proprio il dolce di carnevale che insieme a frappe e castagnole venivano preparati in grande quantità nelle cucine che per l’occasione profumavano di zucchero a velo.

Una preparazione simile la troviamo anche nell’alto Lazio, dove in molti paesi i ravioli cambiano nome e anche ripieno. Si aggiunge l’uovo, il cacao, il rum o l’alkermes, si friggono, a volte si cuociono al forno, unico ingrediente in comune la ricotta, latticino D.O.P. che caratterizza la produzione agricola dell’intero territorio laziale.

Io vi lascio la ricetta di mia madre con un ripieno semplice e delicato ma che potete arricchire come meglio preferite.

i ravioli dolci di carnevale sono una vera leccornia

Print Recipe
i ravioli dolci
una leccornia di Carnevale
Porzioni
12/14 ravioli
Ingredienti
  • 250 g farina 00
  • 1 uovo intero
  • 50 g burro morbido
  • 3 cucchiai di vino bianco
  • 1 pizzico di sale
  • buccia grattugiata di mezzo limone
  • qb zucchero a velo per spolverare i ravioli
  • abbondante olio di semi di girasole per friggere
per il ripieno
  • 200 g di ricotta
  • 2 cucchiai colmi di zucchero
  • 1 pizzico di cannella
  • 1 bicchierino di Mistrà
Porzioni
12/14 ravioli
Ingredienti
  • 250 g farina 00
  • 1 uovo intero
  • 50 g burro morbido
  • 3 cucchiai di vino bianco
  • 1 pizzico di sale
  • buccia grattugiata di mezzo limone
  • qb zucchero a velo per spolverare i ravioli
  • abbondante olio di semi di girasole per friggere
per il ripieno
  • 200 g di ricotta
  • 2 cucchiai colmi di zucchero
  • 1 pizzico di cannella
  • 1 bicchierino di Mistrà
Istruzioni
  1. In una terrina setacciate la farina, fate un buco al centro unite l'uovo, il vino, il burro morbido, la scorza di limone, il sale. Mescolate ed impastate per ottenere un composto omogeneo ed elastico. Avvolgetelo nella pellicola e fatelo riposare in frigorifero per circa trenta minuti.
Ripieno
  1. In una ciotola unite la ricotta, lo zucchero, la cannella ed il liquore. Mescolate ed assaggiate, nessun aroma dovrà sovrastare l'altro perciò aggiungetene ognuno gradatamente. Riponete in frigorifero per far rassodare un po' il composto.
  2. Riprendete l'impasto e stendete delle sfoglie sottili, con una rotella dentata o con un coppa pasta ricavate le forme che preferite. Al centro di ognuna adagiate un mucchietto di ricotta, inumidite con acqua i bordi e ricoprite con un'altra sfoglia di pasta. Sigillate bene i bordi poi friggete i ravioli in olio caldo.
  3. Scolateli su carta assorbente e spolverizzateli con lo zucchero a velo.

i ravioli dolci di carnevale sono una vera leccornia

E nelle altre regioni italiane? Frittelle buonissime dolci e salate, andiamo a vedere!

Liguria: frisceu 
Trentino Alto Adige: Frittelle di mele
Friuli Venezia Giulia: Strucchi fritti
Emilia Romagna: Frittelle di riso di Carnevale 
Toscana: Cenci
Puglia: Le frittelle
Calabria: Alaci fritti 

 

More from Marina Riccitelli

La Fabbrica della Pasta di Gragnano

Un settimana di intenso lavoro non mi ha permesso di dedicarmi a...
Read More

32 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.