Linguine al pesto di mentuccia

linguine al pesto di mentuccia
linguine al pesto di mentuccia

Eccoci a maggio, uno tra i mei mesi preferiti, quello che ci trasporta dritti dritti verso l’estate.

Un mese profumato e colorato anche grazie a L’Italia nel piatto che ci propone un viaggio virtuale alla scoperta delle erbe spontanee e aromatiche che crescono rigogliose nei nostri territori.

Uno dei profumi maggiormente legato alla cucina che ho tra i miei ricordi è quello della mentuccia, un’erbetta spontanea diffusissima nei prati e nelle zone verdi, una piantina molto resistente che può tranquillamente essere coltivata in vaso sui nostri balconi.

La mentuccia viene chiamata anche nepitella, nome che forse proviene dalla città di Nepi ma che si pensa possa derivare dal latino nepa, serpente, poiché si diceva fosse un buon antidoto naturale contro il morso dei serpenti.

E’ un’erbetta che ha moltissime proprietà benefiche, è digestiva e rinfrescante ed è molto usata per infusi e tisane.

Da non confondere con la menta detta anche menta romana, dalla quale si riconosce per via delle foglie, quelle della mentuccia sono più piccoline e i suoi fiorellini hanno una bella colorazione che va dal rosa al violetto.

E’ molto usata in cucina e moltissimi piatti tradizionali del Lazio sono profumati con la mentuccia:

la trippa alla romana, i carciofi alla matticella, i carciofi alla romana, la concia di zucchine, le frittate, l’abbacchio, le lumache, l’acquacotta, la vignarola…

Senza contare che la si può aggiungere a qualsiasi intingolo, per profumare le verdure o le carni e sta benissimo anche sul pesce.

Con la bella stagione io la uso molto nell’insalata di pomodori insieme al basilico, una vera prelibatezza.

Per L’Italia nel piatto, invece, ho preparato un buon pesto, fresco e profumato, un sapore diverso dal solito che a tavola ha messo d’accordo proprio tutti. Ecco la ricetta.

Print Recipe
Linguine al pesto di mentuccia
un piatto fresco e colorato
Porzioni
2 persone
Ingredienti
  • 140 g di linguine
  • 1 mazzetto di mentuccia
  • 3 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • 30 g di pistacchi già sgusciati e pelati
  • 1 pezzetto di aglio
  • 2 cucchiai di olio extra vergine
  • 1 pizzico di sale
  • 1 cucchiaio di scorza di limone grattugiata
Porzioni
2 persone
Ingredienti
  • 140 g di linguine
  • 1 mazzetto di mentuccia
  • 3 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • 30 g di pistacchi già sgusciati e pelati
  • 1 pezzetto di aglio
  • 2 cucchiai di olio extra vergine
  • 1 pizzico di sale
  • 1 cucchiaio di scorza di limone grattugiata
Istruzioni
  1. Pulite, lavate e asciugate benissimo il mazzetto di mentuccia. Staccate tutte le foglioline dai rametti.
    mentuccia
  2. Mettetele nella ciotola del mixer insieme ai pistacchi, l'olio e l'aglio già schiacciato. Frullate ad intermittenza per non scaldare troppo il composto e rischiare di farlo annerire. Aggiungete dell'altro olio se necessario. Versate tutto in una ciotola, unite il parmigiano grattugiato a aggiustate di sale.
  3. Cuocete le linguine al dente poi, dopo aver lasciato da parte qualche cucchiaio di acqua di cottura, versatele in un piatto e amalgamatele al pesto di mentuccia al quale avrete aggiunto un po' di acqua di cottura per renderlo più cremoso. Una volta impiattato, cospargete di scorza di limone grattugiata.

 

l'Italia nel piatto

Ed ecco i piatti delle altre regioni italiane, tutti profumati di erbette locali

Valle d’Aosta: Erbe e piante aromatiche e il Pancotto alla salvia
Piemonte: Rabaton alessandrini con erbe spontanee e aromatiche
Liguria: aggiadda (agliata)
Lombardia: Risotto alle ortiche e raspadura
Trentino-Alto Adige: Strangolapreti alle ortiche
Veneto: Pide turca con le rosole
Emilia-Romagna: Pasta fresca all’erba cipollina e limone
Toscana: Salsa verde
Marche: Gnocchi di erbe spontanee delle Marche
Umbria: Fojata
Abruzzo: Pollo alla cacciatora con erbe aromatiche
Molise: le cicerchie all’origano
Campania: La frittata di viticelle o vitaglie
Puglia: Taralli pugliesi al rosmarino
Basilicata: Focaccia dolce all’origano
Calabria: Cuzzupi cu l’ananzu, il prezioso anice nero della Sila
Sicilia: Finocchietto Selvatico al Sugo
Sardegna: Filetto di maiale su seada al pecorino con susine caramellate al mirto e miele di macchia mediterranea
Italia nel piatto: https://www.facebook.com/LItaliaNelPiatto/
https://www.instagram.com/italianelpiatto/

More from Marina Riccitelli
Il biscotto di Sant’Antonio per L’Italia nel piatto
Eccoci con un nuovo appuntamento con L’Italia nel piatto. Anche stavolta con...
Read More
Join the Conversation

14 Comments

  1. Quanto mi piace questo piatto Marina, dev’essere delizioso! Adoro la mentuccia, che anche qui in Abruzzo è molto usata. Mi sono segnata la ricetta che proverò al più presto! Bravissima!
    Bacio grande,
    Mary

  2. says: Elena

    quanta mentuccia ho nel mio orticello e non sapevo che venisse chiamata nepitella (ero convinta che fosse un’altra erba!), proverò il tuo piatto che mi sembra fresco e profumato, proprio ideale per la stagione estiva in arrivo! un abbraccio!

Leave a comment
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.