Quando la pasta chiama: cacio e pepe

Stavolta l’ho fatta…io il pepe proprio non posso mangiarlo o meglio cerco di non mangiarlo…però è inevitabile su certi piatti. Certe pietanze, carni, verdure senza pepe proprio hanno un altro sapore. E poi sono così belli questi “pepi” tutti colorati: nero, bianco, rosso, rosa. Tra l’altro da qualche parte ho letto che : “il pepe nero figura tra i rimedi della medicina ayurvedica ed è una delle tre spezie che compongono il “Trikatu” (le altre sono zafferano e pepe lungo) utilizzato per favorire la digestione e stimolare il metabolismo. Effettivamente la piperina, l’alcaloide contenuto nel pepe, rende la spezia stimolante, tonica e stomachica e, stimolando la secrezione di succhi gastrici, facilita il processo digestivo e agevola l’assorbimento dei nutrienti traendo il massimo beneficio dal cibo ingerito.” 
Beh, certo che se hai la gastrite non c’è Trikatu che tenga!!! Comunque basta chiacchiere e godiamoci il piatto, come si dice: quanno ce vò ce vò!!!!
Gli ingredienti per tre persone: 225 g. di spaghetti KiliOff, un’abbondante manciata di pecorino, pepe nero macinato fresco.
Ho cotto la pasta in acqua salata. Nel frattempo nella ciotola dove poi ho condito la pasta ho preparato una cremina con il pecorino grattugiato e l’acqua di cottura. Deve diventare densa e morbida così:
Ho scolato la pasta l’ho versata ancora bollente nella crema e ho mescolato velocissimamente in modo da farla ben aderire alla pasta. Ci ho macinato sopra il pepe nero e voilà! Pronto! Creperà l’avarizia se aggiungerete ancora del pecorino sopra!!!!
La pasta è quella KiliOff che come ho già detto qui è dietetica e mantiene la cottura in modo eccezionale. Certo l’ideale è condirla con delle verdure come qui o un condimento leggero, ma  così è buonissima. Giuro che dopo non ho mangiato nient’altro!!!!
Se stasera non avete tempo o idee per preparare la cena, provate a farvi un piatto di cacio e pepe: facile, veloce e appetitosissimo!!!!

63 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.