Pane al miele con uvetta

pane-al-miele-con-uvetta
pane-al-miele-con-uvetta

Quando sono a casa il momento che preferisco di tutta la giornata è quello della colazione. Il sabato e la domenica poi è facile che riusciamo a sederci al tavolo tutti insieme e dunque la colazione diventa proprio un momento bellissimo!

Generalmente nella mia famiglia ognuno ha una colazione differente dall’altro ma quando sul tavolo c’è un pane come quello nella foto allora siamo tutti d’accordo!

Io adoro i pani dolci, i pan brioche, la pasta croissant, le torte soffici, i ciambelloni… insomma tutte quelle preparazioni soffici magari da spalmare di marmellata. Al supermercato se ne trovano tante, ma fatte in casa hanno un altro sapore, un altro profumo.

Quando ne vedo uno che non ho mai fatto, mi segno subito la ricetta e a meno che non abbia ingredienti proibitivi (a livello di calorie, intendo) allora va subito a finire nella lista di cose da fare.

Questo lo avevo già adocchiato sul blog di Elena Zibaldone Culinario e me lo ero appuntato. Poi qualche giorno dopo sono stata abbinata proprio a lei per il gioco dello scambio ricette delle bloggalline di questo mese e dunque mi sono fiondata sul suo blog.

In realtà non ho nemmeno pensato di cercare qualcosa di diverso sono andata dritta dritta alla ricetta di questo meraviglioso pane al miele con uvetta, che tra l’altro non è nemmeno tanto dolce e per questo a casa è piaciuto proprio a tutti.

La colazione è servita!

ma anche la merenda, lo spuntino e pure il dopo cena.

pane-al-miele-con-uvetta
Print Recipe
Pane al miele con uvetta
Un pane molto profumato
Porzioni
dosi per uno stampo da plum cake
Ingredienti
per il pane
  • 350 g di farina 0
  • 120 ml di latte
  • 50 g di yogurt bianco
  • 60 g di uvetta
  • 4 g di lievito di birra secco (12 g di lievito fresco)
  • 2 cucchiai di miele d'acacia
  • 1 cucchiaino di sale
per la decorazione
  • 4/5 cucchiai di latte
  • 1 cucchiaio di zucchero semolato
  • un po' di semini di zucca
Porzioni
dosi per uno stampo da plum cake
Ingredienti
per il pane
  • 350 g di farina 0
  • 120 ml di latte
  • 50 g di yogurt bianco
  • 60 g di uvetta
  • 4 g di lievito di birra secco (12 g di lievito fresco)
  • 2 cucchiai di miele d'acacia
  • 1 cucchiaino di sale
per la decorazione
  • 4/5 cucchiai di latte
  • 1 cucchiaio di zucchero semolato
  • un po' di semini di zucca
Istruzioni
  1. Innanzitutto sciacquate l'uvetta e fatela rinvenire nell'acqua tiepida. Setacciate la farina nella ciotola dell'impastatrice. Al centro unite lo yogurt, il miele e il latte a temperatura ambiente e iniziate ad impastare. Se l'impasto dovesse risultare troppo asciutto non esitate ad aggiungere ancora un goccino di latte. Si deve ottenere un impasto sodo ed elastico, tipo quello della pizza o del pane. Lavorate l'impasto per circa 15 minuti e alla fine aggiungete l'uvetta dopo averla ben strizzata e asciugata con un foglio di carta assorbente. Lavorate ancora un po' per far si che l'uvetta si distribuisca bene in tutto l'impasto poi lasciate riposare il panetto coperto per circa 30 minuti.
  2. Riprendete l'impasto e lavoratelo sul piano di lavoro infarinato. Piegatelo più volte su se stesso poi dividetelo in tre pezzi. Lavorate ogni pezzo con le mani richiudendolo verso sotto fino ad ottenere una palla. Fate lo stesso con gli altri due pezzi di impasto. Foderate lo stampo con la carta forno e adagiatevi i tre panetti. Spennellateli con del latte, distribuiteci sopra lo zucchero semolato e se vi piacciono i semini di zucca. Coprite e lasciate lievitare fino al bordo (ci vorranno 30/40 minuti circa) Accendete il forno a 180° e una volta a temperatura, infornate il pane per circa 20/25 minuti (fate sempre la prova stecchino). Sfornate e lasciate raffreddare prima di toglierlo dallo stampo.
pane-al-miele-con-uvetta
More from Marina Riccitelli

biscotti bretoni al parmigiano

Tra tutte le frolle non so quale preferire, tutte sono buone, tutte...
Read More

2 Comments

  • Mi fa piacere che ti sia piaciuto, anche a me piace far colazione con calma, purtroppo riesco solo alla domenica, ma è meraviglioso rimanere a tavola chiacchierando e viziandonci con delizie dolci e salate. Grazie di cuore!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.