Mini brioche alle pesche

mini brioche alle pesche
mini brioche alle pesche

Ultime dal forno

Queste mini brioche sono probabilmente l’ultimo impasto prima del caldo.

Approfittando delle ultime giornate di clima tropicale, tra un temporale e l’altro sono riuscita a impastare ancora.

Come già ho scritto tante volte amo gli impasti lievitati, soprattutto quelli dolci sono la mia passione, mi riescono bene per fortuna e mi danno grandi soddisfazioni. Senza contare che avere qualcosa di soffice da gustare a colazione non ha prezzo e consente di iniziare la giornata con un po’ di sprint.

Ho utilizzato l’impasto del pan brioche e l’idea di farne dei mini panini l’ho presa come sempre da Cappuccino e cornetto, che vi consiglio ancora una volta di seguire perché le sue ricette sono bellissime ed hanno spiegazioni molto dettagliate che non permettono errori, ma successi assicurati.

Queste mini brioche le avevo adocchiate da un bel pezzo e per renderle più estive le ho farcite con delle fettine di pesca, scelta che le ha rese molto interessanti, gustose e fresche.

Con le dosi indicate ne sono venute diciotto e questo mi ha permesso di congelarne qualcuna, così da assicurarmi altre ottime e appaganti colazioni, anche perché il mio lievito madre dopo quest’ultima performance è stato sfarinato e messo a riposo.

Vi consiglio di provarle, sono deliziose. Ecco la ricetta:

mini brioche alle pesche
Print Recipe
Mini brioche alle pesche
soffici e profumate
Porzioni
dosi per 18 briochine
Ingredienti
  • 100 g di lievito madre già rinfrescato oppure 10 g di lievito di birra fresco
  • 250 g di farina manitoba
  • 185 g di farina 00
  • 220 g di latte a temperatura ambiente
  • 60 g di burro morbido
  • 1 uovo
  • 80 g di zucchero
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 2 pesche
  • 1 cucchiaio di zucchero
  • zucchero a velo per decorare
Porzioni
dosi per 18 briochine
Ingredienti
  • 100 g di lievito madre già rinfrescato oppure 10 g di lievito di birra fresco
  • 250 g di farina manitoba
  • 185 g di farina 00
  • 220 g di latte a temperatura ambiente
  • 60 g di burro morbido
  • 1 uovo
  • 80 g di zucchero
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 2 pesche
  • 1 cucchiaio di zucchero
  • zucchero a velo per decorare
Istruzioni
  1. Tagliate le pesche a fettine o a pezzetti (come preferite) e spolveratele con un cucchiaio di zucchero, mescolate, coprite e lasciate da parte.
  2. Sciogliete il lievito nel latte insieme all'estratto di vaniglia. Nella ciotola dell'impastatrice setacciate le farine e lo zucchero. Unite il latte con il lievito e, se utilizzate la planetaria, impastate con la frusta a K . Aggiungete un uovo ed il sale e mescolate per far assorbire bene. Dividete il burro in 4 pezzi e inseritene nell'impasto uno alla volta lasciandolo incorporare prima di aggiungere il successivo. Sostituite la frusta con il gancio e continuate ad impastare fino a quando l'impasto non sarà ben incordato.
  3. Prendete l'impasto appoggiatelo su un piano di lavoro infarinato e stendetelo con le mani poi ripiegatelo su sé stesso una volta, poi un'altra volta ancora. Formate con le mani una palla e lasciatelo lievitare coperto fino al raddoppio. Un paio d'ore saranno necessarie.
  4. Riprendete l'impasto, stendetelo un po' con le mani poi con l'aiuto di un mattarello formate un rettangolo. Dividetelo in pezzetti da 50/55 g l'uno. Formate delle palline e lasciatele lievitare coperte ancora 30 minuti.
  5. Prendete ogni pallina stendetela con il mattarello, poi piegate le estremità verso il centro. Stendetela di nuovo, farcitela con una fettina di pesca e arrotolate per ottenere una briochina (sembra complicato ma seguendo le foto non lo è). Proseguite così con tutte le palline poi allineate le briochine sulla leccarda ricoperta di carta forno. Coprite di nuovo con la pellicola e lasciate lievitare ancora per un'ora. Spennellatele con del latte, oppure con tuorlo e latte mescolati, poi infornate a 180° per 18 minuti circa, controllando però la doratura della superficie poiché, come sappiamo, ogni forno è diverso.
    mini brioche alle pesche
  6. Una volta pronte potete semplicemente lasciarle raffreddare e poi spolverarle di zucchero a velo. Oppure, quando ancora sono calde potete, potete lucidarle con un po' di acqua e zucchero che avrete lasciato sobbollire per ottenere uno sciroppino semi-denso. In ogni caso saranno buonissime!
Recipe Notes

Le brioche possono essere lasciate vuote oppure farcite con un cucchiaino di marmellata, miele oppure cioccolata

More from Marina Riccitelli
Un contest imperdibile
Le intolleranze sono dietro l’angolo per quasi tutti, a volte lo siamo...
Read More
Join the Conversation

1 Comment

Leave a comment
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.